ARITMIA: La corretta gestione del Contenzioso per Medico e Paziente

 
 
home associazione il consiglio quesiti agli esperti appuntamenti links privacy contatti
ISCRIZIONE
iscrizione all'associazione
AREE TEMATICHE
area legale
area medico legale
area assicurativa
attualità
area previdenziale
AREE SPECIALI
cartella clinica
brevia Prof. Perelli
LOGIN
username
password
entra  registrati 

 

 

E’ di  estrema importanza impostare sin dall’inizio, con tempestività e particolare cura, la propria difesa qualora si venga coinvolti in una azione giudiziaria, sia essa innanzi al  Giudice  penale  (con azione inizialmente intrapresa  dal  Pubblico Ministero  che formalizza l’inizio delle indagini) che al Giudice civile (con una richiesta risarcitoria previa accertamento  della  responsabilità del medico per eventuali danni da malpractice).

 

Tempestività e particolare cura che deve essere presente anche nel caso in cui eventuali contestazioni vengano mosse in sede amministrativa dalla Amministrazione sanitaria di appartenenza o dai competenti organi dell’Ordine professionale

 

Ecco pertanto cosa è bene fare qualora si riceva:

  • Un avviso di garanzia

  • Una comunicazione dell’Autorità giudiziaria per un accertamento irripetibile

  • Una richiesta di risarcimento da parte di terzi

  • Un atto di citazione

  • Una  richiesta di relazione da parte della propria Direzione Sanitaria

  • Un provvedimento amministrativo

Per ogni chiarimento è comunque sempre opportuno preventivamente contattare il proprio Broker

 

E’ bene non dimenticare mai che ogni documento ricevuto può essere di grande importanza ed è bene trasmetterlo in  copia, nei tempi più stretti possibili, sia ai propri assicuratori che alla propria  direzione sanitaria.

 

Modello denuncia sinistro su polizza RC professionale attività sanitaria
Modello denuncia sinistro su polizza Difesa Legale attività sanitaria
Modello comunicazione a Direzione Sanitaria sinistro
Modello mandato al legale per sinistro Civile
Modello mandato al legale per sinistro Penale
Modello nomina consulente tecnico per sinistro Penale

 

Cosa fare se si riceve:

un avviso di garanzia od una di comunicazione dell’Autorità giudiziaria per un accertamento tecnico ritenuto irripetibile (ad esempio per un esame autoptico sulla salma di un paziente deceduto)

L’avviso di garanzia così come una comunicazione di accertamento irripetibile devono considerarsi uno strumento di tutela che deve essere ben gestito dal sanitario coinvolto predisponendo una efficace linea difensiva atta a documentare il suo corretto pregresso operato e coordinare con il legale di  fiducia nominato e il consulente  tecnico prescelto la migliore gestione del sinistro e della conseguente  vicenda giudiziaria.

  • Il  sanitario dovrà scegliere e nominare un legale

  • l sanitario dovrà trasmettere la comunicazione (possibilmente corredata da una propria relazione su quanto è avvenuto in     relazione al fatto per il quale  viene  coinvolto) e copia del  documento  ricevuto  alla  Direzione  sanitaria dell’Azienda di cui è  dipendente o dove presta la sua opera - (La comunicazione dovrà essere protocollata o ricevere copia con timbro di ricezione e o inviata per Raccomandata con A. R.)

  • Il sanitario dovrà  trasmettere  al  proprio  assicuratore della RESPONSABILITA’ CIVILE per la regolare  apertura del sinistro:

      a.   Denuncia del sinistro sulla polizza  di  Responsabilità civile

      b.   Copia del documento ricevuto

      c.   Copia della comunicazione alla direzione sanitaria

      d.   Copia della relazione alla direzione sanitaria

      e.   Relazione dettagliata

      f.    Nomina del Legale

  •  Il sanitario dovrà  trasmettere al proprio assicuratore della DIFESA LEGALE per la regolare apertura del sinistro

      a.        Denuncia del sinistro sulla polizza di Difesa legale

      b.        Nomina del Legale e dei Consulenti Tecnici

      c.        Copia del documento ricevuto

      d.        Copia della comunicazione alla direzione sanitaria

      e.        Copia della relazione alla direzione sanitaria

      f.         Nomina del Legale di fiducia

      g.        Relazione dettagliata del sinistro

                (La comunicazione dovrà essere protocollata o ricevere copia con timbro di ricezione
                 e o inviata per Raccomandata con A. R.)

Cosa fare se si riceve:

una richiesta di risarcimento da parte di terzi

  • Il sanitario dovrà trasmettere comunicazione con relazione e copia del documento ricevuto alla Direzione sanitaria dell’Azienda di cui è dipendente o dove presta la sua opera - (La comunicazione dovrà essere protocollata o ricevere copia con timbro di ricezione e o inviata per Raccomandata con A. R.)

  • Il sanitario dovrà trasmettere al proprio assicuratore della RESPONSABILITA’ CIVILE per la regolare  apertura del sinistro:

     a.        Denuncia del sinistro  sulla polizza di Responsabilità civile

     b.        Copia del documento ricevuto

     c.        Copia della comunicazione alla direzione sanitaria

     d.        Copia della relazione alla direzione sanitaria

     e.        Relazione dettagliata sul sinistro

    (La  comunicazione  dovrà  essere   protocollata  o  ricevere  copia  con timbro di ricezione e o inviata per Raccomandata con A. R.)

Cosa fare se si riceve:

un atto di citazione

Oltre a  quanto  previsto  per una richiesta di  risarcimento da parte di terzi  Il sanitario dovrà scegliere e nominare un legale per impostare correttamente la propria difesa ed, in ogni caso, chiamare in causa quali garanti il suo assicuratore qualora  questo, una volta interpellato, non volesse esercitare la gestione (Possibilmente un legale che si  occupi prevalentemente di contenzioso professionale con una maturata  esperienza nella gestione di sinistri penali dei medici.)

Il sanitario dovrà trasmettere al  proprio  assicuratore della DIFESA LEGALE per la regolare apertura del sinistro se la propria polizza di difesa legale ha l’estensione alle chiamate delle compagnie di Rc

 a.        Denuncia del sinistro sulla polizza di Difesa legale

 b.        Nomina del Legale e dei Consulenti Tecnici

 c.        Copia del documento ricevuto

 d.        Copia della comunicazione alla direzione sanitaria

 e.        Copia della relazione alla direzione sanitaria

 f.         Relazione dettagliata sul sinistro

 g.        Nomina del legale

           (La comunicazione dovrà essere protocollata o ricevere copia con timbro di ricezione

           e o inviata per Raccomandata con A. R.)

Cosa fare se si riceve:

una  richiesta di relazione da parte della propria Direzione Sanitaria

Una richiesta di relazione da  parte della propria direzione sanitaria non può essere considerata un sinistro ma può però purtroppo esserne un prodromo e successivamente a tale relazione può intervenire (e spesso così accade) una contestazione o una richiesta risarcitoria da parte di terzi per un danno subito.

In una tale ipotesi la Direzione sanitaria con la richiesta provvede automaticamente a aprire   un sinistro  presso la compagnia che ne assicura la struttura e mette inoltre in mora il medico interessato  dall’evento  richiedendogli gli estremi della sua polizza al fine di coinvolgerlo nella fase

risarcitoria.

In questo caso anche la richiesta o della contestazione della Direzione Sanitaria deve essere trasmessa con tempestività al proprio assicuratore al fine di addivenire all’apertura del sinistro sulla propria polizza personale. (vedi richiesta di risarcimento da parte di terzi)

 

Cosa fare se si riceve:

un provvedimento amministrativo

Una controversia individuale relativa al proprio rapporto di lavoro dipendente e o    in convenzione con  enti del SSN o con privati rientra nelle coperture della difesa legale.

  • Il  sanitario dovrà scegliere e nominare un legale (Possibilmente un legale che si occupi di contenzioso del lavoro.)

  • Il sanitario dovrà trasmettere al proprio assicuratore della DIFESA LEGALE  per  la regolare apertura del sinistro

 a.        Denuncia del sinistro sulla polizza di Difesa legale

 b.        Copia del documenti ricevuti

 c.        Relazione sulla contestazione

 d.        Nomina del Legale

           (La  comunicazione dovrà essere protocollata o ricevere copia con timbro

            di ricezione e o inviata per Raccomandata con A. R.)

Cosa fare se si riceve:

una contestazione disciplinare da parte dell’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di appartenenza

Anche in questo caso il medico interessato, rientrando la fattispecie nelle coperture della difesa legale, è necessario che provveda a:

  •   Scegliere e nominare un legale (Preferibilmente esperto in contenzioso ordinistico.)

  •  Il sanitario dovrà poi trasmettere al proprio assicuratore della DIFESA LEGALE per la regolare apertura del sinistro

 a.        Denuncia del sinistro sulla polizza di Difesa legale

 b.        Copia del documenti ricevuti

 c.        Relazione sulla contestazione

 d.        Nomina del Legale

           (La comunicazione dovrà essere protocollata o ricevere copia con timbro

           di ricezione e o inviata per Raccomandata con A. R.)

Modello denuncia sinistro su polizza RC professionale attività sanitaria
Modello denuncia sinistro su polizza Difesa Legale attività sanitaria
Modello comunicazione a Direzione Sanitaria sinistro
Modello mandato al legale per sinistro Civile
Modello mandato al legale per sinistro Penale
Modello nomina consulente tecnico per sinistro Penale
 


 

ARITMIA - Associazione Ricerca Italiana Tutela Medici Ingiustamente Accusati
Tel. 06.92.91.79.52 - Fax 02.87.15.21.64 - info@aritmia.eu

Codice Fiscale 97399630157